Skip to main content

Piano per la ripresa dell'Europa

Introduzione

Un pacchetto di stimolo senza precedenti

Il bilancio a lungo termine dell'UE, unito a NextGenerationEU (NGEU), lo strumento temporaneo pensato per stimolare la ripresa, costituisce il più ingente pacchetto di misure di stimolo mai finanziato in Europa. Per ricostruire l'Europa dopo la pandemia di COVID-19 è stato stanziato un totale di 2 018 miliardi di euro a prezzi correnti*. L'obiettivo è un'Europa più ecologica, digitale e resiliente.

I fondi vengono utilizzati per affrontare le sfide più importanti che l'Europa è chiamata ad affrontare e per sostenere coloro che ne hanno bisogno. All'indomani dell'aggressione della Russia nei confronti dell'Ucraina il bilancio dell'UE è stato utilizzato per fornire assistenza e sostegno di emergenza, in Ucraina e nei paesi dell'UE, e per alleviare le conseguenze umanitarie della guerra.

* 1 800 miliardi di euro a prezzi del 2018.

Fatti e cifre del QFP 2021-2027 e di NextGenerationEU

 

Elementi principali del pacchetto

Oltre il 50% del bilancio a lungo termine e di NextGenerationEU sostiene la modernizzazione, ad esempio tramite:

la ricerca e l'innovazione, portate avanti con il programma Orizzonte Europa

le transizioni climatiche e digitali eque, attraverso il Fondo per una transizione giusta e il programma Europa digitale

la preparazione, la ripresa e la resilienza, attraverso il dispositivo per la ripresa e la resilienza, rescEU e un nuovo programma per la salute, EU4Health.

 

Il pacchetto finanzierà anche:

la modernizzazione di politiche tradizionali, come la politica di coesione e la politica agricola comune, per massimizzare il loro contributo alle priorità dell'Unione

la lotta ai cambiamenti climatici, a cui verrà riservato il 30% dei fondi europei, la più alta percentuale di sempre per il bilancio dell'UE

la protezione della biodiversità e la parità di genere

Quadro finanziario pluriennale 2021-2027 e NextGenerationEU: dotazioni totali per rubrica

RubricaQFPNextGenerationEU
1. Mercato unico, innovazione e agenda digitale149,5 miliardi di euro11,5 miliardi di euro
2. Coesione, resilienza e valori426,7 miliardi di euro776,5 miliardi di euro
3. Risorse naturali e ambiente401 miliardi di euro18,9 miliardi di euro
4. Migrazione e gestione delle frontiere 25,7 miliardi di euro-
5. Sicurezza e difesa 14,9 miliardi di euro-
6. Vicinato e resto del mondo110,6 miliardi di euro-
7. Pubblica amministrazione europea82,5 miliardi di euro-
TOTALE QFP1 210,9 miliardi di euro806,9 miliardi di euro

Tutti gli importi sono espressi in euro a prezzi correnti. Fonte: Commissione europea

Il fulcro di NextGenerationEU è il dispositivo per la ripresa e la resilienza, strumento che offre sovvenzioni e prestiti a sostegno delle riforme e degli investimenti negli Stati membri dell'UE e il cui valore totale ammonta a 723,8 miliardi di euro. A tal fine gli Stati membri sono tenuti ad elaborare dei piani nazionali di ripresa e resilienza che illustrino come intendono investire i fondi. Inoltre, sono tenuti a rispettare i traguardi e gli obiettivi concordati. Infatti, prima di qualsiasi erogazione nell'ambito del dispositivo per la ripresa e la resilienza, la Commissione valuta il conseguimento soddisfacente di ciascun traguardo e obiettivo.

Per consultare i piani dei diversi Stati membri dell'UE e seguire gli esborsi effettuati finora, consulta il quadro di valutazione interattivo della ripresa e della resilienza.

Il resto dei fondi di NextGenerationEU viene erogato agli Stati membri dell'UE attraverso diversi programmi europei: l'Assistenza alla ripresa per la coesione e i territori d'Europa (REACT-EU), Orizzonte Europa, InvestEU, il Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale o il Fondo per una transizione giusta (JTF).

A seguito dell'aggressione della Russia nei confronti dell'Ucraina, gli Stati membri dell'UE hanno la possibilità di utilizzare alcuni di questi fondi per rispondere alle esigenze dei profughi che giungono nei loro territori.

Ripartizione di NextGenerationEU

Dispositivo europeo per la ripresa e la resilienza

723,8 miliardi di euro

di cui prestiti385,8 miliardi di euro
di cui sovvenzioni338 miliardi di euro

 

Programma

 
REACT-EU  50,6 miliardi di euro
Orizzonte Europa5,4 miliardi di euro
Fondo InvestEU6,1 miliardi di euro
Sviluppo rurale 8,1 miliardi di euro
Fondo per una transizione giusta (JTF)10,9 miliardi di euro
RescEU2 miliardi di euro
TOTALE806,9 miliardi di euro

Tutti gli importi sono espressi a prezzi correnti. Fonte: Commissione europea

Stanziamenti nazionali

Il bilancio dell'UE non è, e non è mai stato, una semplice questione di dare e avere. Tutti gli Stati membri traggono vantaggio dall'appartenenza al mercato unico, affrontando insieme le sfide comuni. I finanziamenti dell'UE, ad esempio quelli erogati nell'ambito dei fondi di coesione o del programma Orizzonte Europa, vanno a favore di tutte le regioni dell'UE.

In alcuni settori gli Stati membri ricevono importi preassegnati, che è possibile consultare qui.

Finanziare il bilancio a lungo termine e NextGenerationEU

Prestiti per finanziare la ripresa

Per finanziare NextGenerationEU, la Commissione assume, a nome dell'Unione europea, sui mercati finanziari prestiti a tassi più favorevoli rispetto a quelli che la maggior parte degli Stati membri riuscirebbe ad ottenere e ne ridistribuisce gli importi.

Prima di NextGenerationEU la Commissione europea emetteva già obbligazioni, ad esempio per finanziare prestiti agli Stati membri dell'UE e a paesi terzi, tra cui fino a 100 miliardi di euro destinati al programma SURE per sostenere l'occupazione e mantenere le persone nel mondo del lavoro durante la pandemia di COVID-19.

Fino al 2026 l'Unione europea raccoglierà per NextGenerationEU circa 800 miliardi di euro a prezzi correnti attraverso una strategia di finanziamento diversificata.

L’UE e i prestiti internazionali

Verso nuove fonti di entrate per contribuire al rimborso del prestito

Nell'accordo interistituzionale del dicembre 2021 il Parlamento europeo, il Consiglio e la Commissione hanno convenuto di lavorare all'introduzione di nuove risorse proprie sufficienti a coprire i rimborsi di NextGenerationEU.

Nel dicembre 2021 la Commissione ha pertanto proposto tre nuove fonti di entrate per il bilancio dell'UE, per contribuire a rimborsare la parte di NextGenerationEU relativa alle sovvenzioni. La proposta contribuirebbe anche al finanziamento del Fondo sociale per il clima, volto a garantire che la transizione verso un'economia decarbonizzata non lasci indietro nessuno.

Risorsa propria basata sul sistema di scambio di quote di emissione

Risorsa propria basata sul meccanismo di adeguamento delle emissioni di CO2 alle frontiere

Risorsa propria basata sulla riassegnazione degli utili di imprese multinazionali di grandi dimensioni (secondo i lavori in ambito OCSE e G20)

La Commissione sta attualmente lavorando con il Parlamento europeo e con gli Stati membri dell'UE in sede di Consiglio per una rapida approvazione delle nuove fonti di entrate.

La Commissione proporrà un secondo pacchetto di nuove risorse proprie entro la fine del 2023.

Fonti di entrate per il bilancio dell'UE 2021-2027

La prossima generazione di risorse proprie dell'UE

I beneficiari

Chiunque può beneficiare di finanziamenti dell'UE. Trova un invito a presentare proposte aperto o in programma, ottieni le informazioni essenziali sui processi e programmi di finanziamento e fai domanda online.

Scopri le procedure di appalto e le opportunità di collaborazione con la Commissione europea.

Contesto

Il 2 maggio 2018 la Commissione ha presentato la sua proposta per il prossimo bilancio a lungo termine dell'UE. 

Il 27 maggio 2020, in risposta alla crisi senza precedenti causata dal coronavirus, la Commissione europea ha proposto lo strumento temporaneo per la ripresa NextGenerationEU, oltre a un rafforzamento mirato del bilancio a lungo termine dell'UE per il periodo 2021-2027.

Il 21 luglio 2020, meno di due mesi dopo, i capi di Stato o di governo dell'UE hanno raggiunto un accordo politico sul pacchetto.

L'adozione definitiva da parte del Consiglio ha avuto luogo il 17 dicembre 2020.

Il processo negoziale

Documenti

11 FEBBRAIO 2021
Adopted MFF legal acts
English
(HTML)
Scarica
17 DICEMBRE 2020
EU budget - European Commission welcomes the adoption of the EU's long-term budget for 2021-2027
English
(5.95 KB - HTML)
Scarica
22 DICEMBRE 2020
Questions and answers on the adoption of the EU's long-term budget for 2021-2027
English
(5.95 KB - HTML)
Scarica
11 NOVEMBRE 2020
EU’s next long-term budget & NextgenerationEU - Key facts and figures
English
(584.72 KB - PDF)
Scarica
11 NOVEMBRE 2020
Questions and Answers on the agreement on the €1.8 trillion package to help build greener, more digital and more resilient Europe
English
(5.95 KB - HTML)
Scarica
10 NOVEMBRE 2020
Bilancio dell'UE: la Commissione europea accoglie con favore l'accordo su un pacchetto di 1800 miliardi di € per contribuire a costruire un'Europa più verde, digitale e resiliente
italiano
(5.95 KB - HTML)
Scarica
27 MAGGIO 2020
Il momento dell'Europa: riparare i danni e preparare il futuro per la prossima generazione
italiano
(196.7 KB - HTML)
Scarica
27 MAGGIO 2020
Il bilancio dell'UE come motore del piano per la ripresa europea
italiano
(268.16 KB - HTML)
Scarica
27 MAGGIO 2020
Commission Staff Working Document: Identifying Europe's recovery need
English
(317.65 KB - HTML)
Scarica
27 MAGGIO 2020
2020 Adjusted Commission Work Programme
English
(HTML)
Scarica
27 MAGGIO 2020
Adjusted Commission Work Programme 2020 - Annexes
English
(458.42 KB - PDF)
Scarica
27 MAGGIO 2020
MFF Legislation
English
(HTML)
Scarica