Skip to main content

Fondi strutturali e d'investimento europei 2014-2020

I cinque fondi strutturali e di investimento hanno sostenuto la creazione di posti di lavoro e investimenti sostenibili nel precedente bilancio a lungo termine.

Sostenere lo sviluppo economico

Nell'ambito del bilancio a lungo termine dell'UE per il periodo 2014-2020, oltre la metà dei finanziamenti dell'UE è stata erogata attraverso i 5 fondi strutturali e di investimento europei (fondi SIE). I fondi sono gestiti congiuntamente dalla Commissione europea e dai paesi dell’UE. Gli Stati membri possono ancora impegnare risorse nell'ambito di tali fondi fino alla fine del 2023. Per i fondi strutturali previsti dall'attuale bilancio a lungo termine, vedere anche sviluppo regionale e urbano dell'UE.

Questi fondi servono a effettuare investimenti per creare posti di lavoro e un'economia e un ambiente sani e sostenibili in Europa.

I fondi SIE 2014-2020 si concentrano su 5 settori:

  • ricerca e innovazione
  • tecnologie digitali
  • sostenere un'economia a basse emissioni di CO2
  • gestione sostenibile delle risorse naturali
  • piccole imprese.

I 5 fondi

I fondi strutturali e d'investimento europei sono:

il Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) - che promuove uno sviluppo equilibrato nelle diverse regioni dell'UE.
Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR)

il Fondo sociale europeo (FSE) - che sostiene progetti in materia di occupazione in tutta Europa e investe nel capitale umano dell'Europa: lavoratori, giovani e tutti coloro che cercano un lavoro.
Fondo sociale europeo (FSE)

il Fondo di coesione (FC) - che finanzia i progetti nel settore dei trasporti e dell'ambiente nei paesi in cui il reddito nazionale lordo (RNL) pro capite è inferiore al 90% della media dell'UE. Nel periodo 2014-2020, si tratta di Bulgaria, Croazia, Cipro, Repubblica ceca, Estonia, Grecia, Ungheria, Lettonia, Lituania, Malta, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia e Slovenia.
Fondo di coesione (FC)

il Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) - che si concentra sulla risoluzione di sfide specifiche cui devono far fronte le zone rurali dell'UE.
Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR)

il Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP) - che aiuta i pescatori a utilizzare metodi di pesca sostenibili e le comunità costiere a diversificare le loro economie, migliorando la qualità della vita nelle regioni costiere europee.
Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP)

Gestione dei fondi

Tutti questi fondi sono gestiti dai paesi stessi, attraverso accordi di partenariato.  

Ogni paese ha preparato un accordo, in collaborazione con la Commissione europea, che illustra il modo in cui i fondi vengono utilizzati durante il periodo di finanziamento 2014-2020.

Accordi di partenariato sui Fondi strutturali e d'investimento europei

Gli accordi di partenariato comportano una serie di programmi di investimento per distribuire i finanziamenti alle diverse regioni e ai vari progetti nei settori politici interessati.

Settori di investimento

Beneficiari dei fondi SIE

Esito dei negoziati

Documenti

 

17 DICEMBRE 2013
Regolamento recante disposizioni comuni
italiano
(1.53 MB - HTML)
Scarica

 

17 DICEMBRE 2013
Regolamento relativo al Fondo europeo di sviluppo regionale
italiano
(370.7 KB - HTML)
Scarica

 

17 DICEMBRE 2013
Regolamento relativo al Fondo sociale europeo
italiano
(380.52 KB - HTML)
Scarica

 

17 DICEMBRE 2013
Regolamento relativo al Fondo di coesione
italiano
(295.86 KB - HTML)
Scarica

 

17 DICEMBRE 2013
Regolamento relativo al Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale
italiano
(808.52 KB - HTML)
Scarica

 

20 DICEMBRE 2013
Regolamento sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca
italiano
(1.53 MB - HTML)
Scarica