Skip to main content

Nuovo patto sulla migrazione e l'asilo

Nuovo patto sulla migrazione e l'asilo

La migrazione è una questione complessa. Occorre tenere conto della sicurezza delle persone che cercano protezione internazionale o una vita migliore, così come delle preoccupazioni dei paesi che temono che le pressioni migratorie superino le loro capacità.

Per affrontare l'interdipendenza tra le politiche e le decisioni degli Stati membri, la Commissione europea propone un nuovo quadro dell'UE che gestisce e normalizza la migrazione a lungo termine. Questo nuovo sistema dovrebbe fornire certezza, chiarezza e condizioni dignitose per le donne, i bambini e gli uomini che arrivano nell'UE. Consente inoltre agli europei di confidare nel fatto che la migrazione sia gestita in modo efficace e umano, pienamente in linea con i nostri valori e con il diritto internazionale.

Creare fiducia

Sulla base di una valutazione olistica, la Commissione propone un nuovo inizio in materia di migrazione, al fine di creare fiducia attraverso procedure più efficaci e trovare un nuovo equilibrio tra responsabilità collettiva e solidarietà.

Procedure più efficaci

Introdurre nuove procedure di controllo alle frontiere, migliorare i sistemi informatici e adeguare le norme per le domande di asilo

Solidarietà effettiva

Migliorare le procedure di ricollocazione per i gruppi vulnerabili e le persone soccorse in mare

Responsabilità chiare

Procedure più efficienti garantiranno responsabilità più chiare, contribuendo a ripristinare la fiducia tra gli Stati membri e fornendo nel contempo chiarezza ai richiedenti. Le norme miglioreranno il legame tra i processi chiave, in particolare l'asilo e il rimpatrio.

Nuovi accertamenti obbligatori prima dell'ingresso per stabilire rapidamente lo status all'arrivo:
  • identificazione
  • controlli sanitari
  • controlli di sicurezza
  • rilevamento delle impronte digitali e registrazione nella banca dati Eurodac.
Nuova e più rapida procedura di asilo alla frontiera:
  • se del caso, seguiti da una rapida procedura di rimpatrio, per accelerare il processo decisionale e rendere più efficienti le procedure di asilo
Migliorare il sistema di gestione della migrazione e delle frontiere:
  • migliorare la banca dati Eurodac, contribuendo alla lotta contro la migrazione irregolare
  • concentrarsi sui richiedenti piuttosto che sulla domanda per determinare la competenza per le domande di asilo
  • scoraggiare i movimenti non autorizzati verso altri Stati membri
  • facilitare la ricollocazione e migliorare il monitoraggio dei rimpatriati
  • monitorare il sostegno alla partenza volontaria e al reinserimento
Garanzia legale:

solidarietà

opzioni flessibili per gli Stati membri:

  • ricollocazione delle persone arrivate di recente
  • sponsorizzazione del rimpatrio, mediante la quale uno Stato membro assume la responsabilità di rimpatriare una persona priva del diritto di soggiornare per conto di un altro Stato membro
  • sostegno operativo immediato
  • sostegno a più lungo termine per lo sviluppo di capacità in materia di procedure di asilo
  • accoglienza di nuovi arrivati o operazioni di rimpatrio
  • assistenza per rispondere a tendenze migratorie specifiche che interessano gli Stati membri attraverso la cooperazione con paesi terzi

Risposte di solidarietà su misura per scenari specifici:

trattare con persone vulnerabili, come quelle scoperte a seguito di operazioni di ricerca e soccorso in mare
  • ricollocazione delle persone che potrebbero aver bisogno di protezione
  • individuazione precoce delle esigenze mediante una relazione di previsione annuale
  • riserva di solidarietà di contributi nazionali, sulla base di impegni volontari
  • meccanismo di correzione per garantire un sostegno efficace
alleviare la pressione sul sistema di gestione della migrazione di uno Stato membro
  • ricollocazione estesa ai rifugiati riconosciuti
  • contributi basati sulla quota equa degli Stati membri
  • meccanismo di correzione per garantire un sostegno efficace
fornire aiuto in una situazione di crisi.
  • ricollocazione estesa alle persone sottoposte alla procedura di frontiera, alle persone in situazione irregolare e alle persone che necessitano di protezione immediata
  • reazione più rapida a livello dell'UE grazie a una rapida decisione sul contributo
  • meccanismo di solidarietà incentrato unicamente sulla ricollocazione e la sponsorizzazione dei rimpatri

Un approccio inclusivo

  • Intensi lavori preparatori dal dicembre 2019
  • Due cicli completi di consultazioni con tutti gli Stati membri, il Parlamento europeo, i parlamenti nazionali, la società civile, le parti sociali e le imprese
  • Un attento equilibrio che integri tutte le prospettive.
  • Prossimi passi: esame da parte del Parlamento europeo e del Consiglio

Documenti

3 NOVEMBRE 2022
Report on Migration and Asylum 2022
English
(434.92 KB - PDF)
Scarica
3 NOVEMBRE 2022
Annex to the Report on Migration and Asylum 2022
English
(342.95 KB - PDF)
Scarica
29 SETTEMBRE 2021
Factsheet: EU fight against migrant smuggling and exploitation
English
(5.95 KB - HTML)
Scarica
29 SETTEMBRE 2021
Report on Migration and Asylum 2021
English
(939.61 KB - PDF)
Scarica
29 SETTEMBRE 2021
Annex 1 to the Report on Migration and Asylum 2021
English
(342.79 KB - PDF)
Scarica
29 SETTEMBRE 2021
Annex 2 to the Report on Migration and Asylum 2021
English
(330.72 KB - PDF)
Scarica
23 SETTEMBRE 2020
Factsheet: New Pact on Migration and Asylum
English
(8.49 MB - PDF)
Scarica